Hi-tech ropes manufacturer since 1926

logo gottifredi maffioli

“The future belongs to people who see possibilities before they become obvious.”

THEODORE LEVITT

  • 2021
    La curiosità mai sazia e l'abilità di trasformare nuovi materiali in prodotti innovativi sono le armi vincenti di Gottifredi Maffioli. La passione per la ricerca e lo sviluppo di prodotti sempre più performanti uniti ai rapporti aperti e costruttivi con clienti e fornitori hanno reso Gottifredi Maffioli il partner ideale per lo sviluppo dei nuovi prodotti. La sede di Novara rappresenta un ideale punto di incontro tra ricerca di base nel campo delle fibre e innovazione applicata.
  • 2011 - 2020
    Gottifredi Maffioli è diventata ormai un laboratorio di ricerca applicata che permette di trasformare l’innovazione sui materiali in performance, una piattaforma d’incontro per innovatori.
  • 1990 - 2010
    La passione per la ricerca e lo sviluppo e i rapporti costruttivi con clienti e fornitori hanno reso Gottifredi Maffioli il partner ideale per lo sviluppo dei nuovi prodotti. Kevlar, Dyneema, PBO sono alcune delle fibre innovative introdotte dall’azienda sulle più importanti imbarcazioni.
  • 1980
    All’inizio degli Anni 80 Gottifredi Maffioli venne incaricata da Azzurra, la prima imbarcazione italiana a partecipare alla Coppa America, di realizzare le innovative cime da regata. Era l’ingresso nel mondo della nautica, l’attuale mercato di riferimento dell’azienda.
  • 1954
    Nel 1954, l’azienda novarese sviluppò le prime corde sintetiche mai realizzate, contribuendo così in modo determinante al successo della spedizione italiana che conquistò per la prima volta nella storia la cima del K2. Da allora la sagoma della montagna della catena dell’Himalaya è divenuta simbolo dell’azienda.
  • 1945 - 1952
    La ricerca di soluzioni sempre nuove fece si che già immediatamente dopo la Seconda Guerra Mondiale l’azienda iniziasse a lavorare con materiali per l’epoca particolarmente innovativi, come il Nylon.
  • 1926
    L’azienda venne fondata nel 1926, da Maria Gottifredi. In questa presenza femminile vi è un senso di pionerismo che caratterizzerà tutta la storia della piccola fabbrica ubicata a Novara. Presto il marito, Ettore Luigi Maffioli, si unì a Maria Gottifredi nella gestione della società, che prese così il nome Gottifredi Maffioli.

Gottifredi Maffioli rappresenta una storia di innovazioni costante e di sfide affrontate e vinte, che hanno reso l’azienda, oggi nota come leader nel mercato nautico, il punto di riferimento per vari mercati in diverse fasi storiche.

L’azienda fu fondata quasi 100 anni fa, nel 1926, da una donna con una chiara visione, Maria Gottifredi, la quale sviluppò la sua attività coinvolgendo anche suo marito, Ettore Luigi Maffioli. L’azienda prese così il nome Gottifredi Maffioli e si affermò supportando l’industria tessile nella produzione di cordine e nastri in fibre naturali.
In questa presenza femminile nel momento fondativo vi è un senso di pionerismo che caratterizzerà tutta la storia della piccola fabbrica fondata a Novara.
Dopo la seconda guerra mondiale, spinta dalla curiosità nel ricercare soluzioni sempre migliori, l’azienda scelse di lavorare con materiali come il nylon, che erano estremamente innovativi in quel periodo storico. 

La collaborazione con Rhodiatoce, a quei tempi leader nella produzione di fibra poliammidica, rappresentò una svolta nella storia aziendale e permise a Gottifredi Maffioli di approcciare nuovi mercati come quello della pesca, per il quale sviluppò e introdusse nel mercato le prime tortiglie in Nylon.

Ma la nuova fibra sintetica riveste un ruolo ben più importante nella storia di Gottifredi Maffioli. Nel 1954, infatti, l’azienda novarese sviluppò le prime corde sintetiche mai realizzate, dando un contributo fondamentale al successo della spedizione italiana che conquistò per la prima volta nella storia la cima del K2. Questo evento ha segnato in modo indelebile l’azienda, che ha decido da quel momento in poi di usare proprio la sagoma della mitica montagna della catena dell’Himalaya è come proprio simbolo.

La curiosità mai sazia e la capacità di tradurre i nuovi materiali in innovazioni concrete hanno sempre caratterizzato la vita della Gottifredi Maffioli Spa. All’inizio degli anni ’80 la società colse, infatti, un’altra grande opportunità. Grazie alle prime pionieristiche esperienze effettuate con il Kevlar, l’innovativa fibra della Dupont, Gottifredi Maffioli venne incaricata da Azzurra, la prima imbarcazione italiana a partecipare alla Coppa America, di realizzare le innovative corde da regata. Era l’ingresso nel mondo della nautica, l’attuale mercato di riferimento dell’azienda novarese, l’incipit di una storia che continua ancora ai giorni nostri e che ha permesso all’azienda di diventare un leader di mercato nel mondo della competizione velica, divenendo punto di riferimento tecnico a livello mondiale. Moro di Venezia, Luna Rossa, Alinghi sono solo alcuni dei successi ottenuti da Gottifredi Maffioli nel mondo della nautica.

La passione famigliare guida la gestione dell’azienda ed è il motore per la ricerca di soluzioni sempre più performanti. Nel tempo, i rapporti con clienti e fornitori sono diventati sempre più solidi, aperti e costruttivi, rendendo Gottifredi Maffioli il partner ideale per lo sviluppo di nuovi prodotti. Kevlar, Dyneema, PBO sono i nomi di alcune delle fibre innovative introdotte dall’azienda sulle più importanti imbarcazioni da regata.

Oggi, a Novara, la sede di Gottifredi Maffioli rappresenta un ideale punto di incontro per continuare a creare prodotti di eccellenza, coniugando ricerca di base nel campo delle fibre con l’innovazione applicata. Nomi come Dupont, DSM, Toyobo ed altri produttori di materiali rivoluzionari fanno riferimento a Gottifredi Maffioli per incontrare i grandi team del mondo velico e costruire le basi per i più rilevanti successi sportivi a livello mondiale. Gottifredi Maffioli è orgogliosa del fatto che la sua sede sia considerata un laboratorio di ricerca applicata, basata sull’innovazione sui materiali, che consente di fare il ponte tra i più grandi player mondiali raggiungendo i migliori risultati in termini di performance.